banner

KOTEKINO RIFF (2017)

esercizi di rianimazione reloaded

by/with Andrea Cosentino

current repertory

by/with ANDREA COSENTINO

live music MICHELE GIUNTA

supervisor ANDREA VIRGILIO FRANCESCHI

assistant DINA GIUSEPPETTI

production ALDES

in collaboration with Capotrave / Kilowatt

with the support of MIBACT/Direzione Generale Spettacolo dal vivo, REGIONE TOSCANA/Sistema Regionale dello Spettacolo

(it)

 

Ho provato, ho fallito. Non importa. Prova ancora. Fallisci ancora. Fallisci meglio
(S. Beckett)

Sempre più penso al mio sviluppo artistico non come ad una serie di spettacoli più o meno riusciti, ma come alla costruzione della mia identità, attoriale e autoriale assieme. Un po’ comico dell’arte, che si porta dietro le sue maschere e i suoi lazzi migliori, un po’ jazzista che lavora a trovare il suo suono e il suo stile. Riconoscibile e inimitabile.
KOTEKINO RIFF vuole essere il mio gioco a togliere di mezzo l'opera. Quel che resta è da un lato l’attore, come macchina ludica di significazione, dall'altro il teatro come esercitazione allo stare comunitario. Che vuol dire mille cose diverse: dinamiche di potere, di rappresentazione, di rappresentanza, di racconto, di seduzione. Che racchiude questioni importanti e sempre attuali, come la coralità, il prendere la parola, il potere, la fiducia e l’inaffidabilità, l’autorevolezza, l’autorialità e l’autoritarismo.
KOTEKINO RIFF è un coito caotico di sketch interrotti, una roulette russa di gag sull’idiozia, un fluire sincopato di danze scomposte, monologhi surreali e musica. E' una esercitazione comica sulla praticabilità della scena, sulla fattibilità dei gesti, sull’abitabilità dei corpi, sulla dicibilità delle storie. Creare aspettative e negarle, fino a mettere in crisi il ruolo di attore e spettatore. Una clownerie gioiosa e nichilista senza altro senso che lo stare al gioco. Il migliore spettacolo teatrale non è che il programma di una festa.

Andrea Cosentino

 

(ita) Review >>>

Mailè Orsi - Persinsala - 24/9/2017
http://teatro.persinsala.it/kotekino-riff-2/43326

Marco Menini - KLP - 25/07/2017
http://www.klpteatro.it/kilowatt-15-anni-daniele-bartolini-andrea-cosentino

Marco Menini - KLP - 25/07/2017

"[...] Cosentino, un po’ comico dell’arte un po’ jazzista, come si definisce, riflette sul teatro contemporaneo di ricerca, sul ruolo dell’attore, dello spettatore e sulla comunicazione che si viene ad instaurare sul/dal/col palco. Crea aspettative e le nega, “fino a mettere in crisi i ruoli di attore e spettatore”. E lo fa attraverso la risata e la riflessione contemporaneamente, spiazzando ed al momento stesso andando dritto al nocciolo della questione, senza stancare e senza mai strizzare l’occhio al pubblico, fino a sorprendere con un finale inatteso ed amarissimo. [...] una riflessione profonda, bruciante, che taglia come una lama arrugginita [...] picchia duro nel segno, colpendo con fendenti precisi, con considerazioni sul concetto di verità e menzogna, realtà e finzione..."

Mailè Orsi - Persinsala - 24/9/2017

"[...] Ritmo serrato fra pause e assalti di non senso. Un equilibrio delicato di tempi, un’alchimia molto riuscita col musicista Michele Giunta che, con il suo contrabbasso e la sua strumentazione elettronica, crea il contrappunto musicale dal vivo e insieme all’attore. [...] ... un Amleto che, dallo sguardo in gorgiera agli screzi fra straccio e camicia, e infine nelle reminiscenze del monologo conclusivo, torna a chiedere quale sia mai lo statuto ontologico di chi sta in scena... [...]"

KOTEKINO-RIFF_ACosentino_ph-archivioTeatroAkropolis_8100_s.jpg